Dove vedere Inter-Benfica, ritorno dei quarti di Champions League in tv e streaming

Il ritorno dei quarti di Champions Inter-Benfica: dove vederla in tv e streaming

Il ritorno dei quarti di finale di Champions League tra Inter e Benfica si disputerà a San Siro. Dopo la gara di andata al Da Luz dell’11 aprile, ecco i novanta minuti finali che decreteranno quale formazione si scontrerà in semifinale contro la vincente di Napoli-Milan.

Dove vedere Inter-Benfica in televisione e streaming

Il ritorno della sfida di Champions tra Inter e Benfica si giocherà mercoledì 19 aprile alle ore 21.00.

Come tutti gli altri mercoledì di Champions Amazon Prime ha l’esclusiva di una partita, che sarà quindi trasmessa unicamente sulla sua piattaforma.

Sarà possibile seguire la diretta di Inter-Benfica su Amazon Prime Video sia in televisione, che su pc e tablet.

Inter-Benfica: ritorno di fuoco

Visto l’andazzo in Serie A per Inzaghi e i suoi il cammino in Champions rimane l’unico o quasi per far volgere il bilancio della stagione in positivo. Dall’altra parte gli avversari portoghesi sono la vera sorpresa della competizione europea, stanno dominando il loro campionato e sono arrivati fin qui come primi nel girone, sbattendo fuori tra le altre la Juventus. Non sarà certo un’impresa semplice per l’Inter, che quanto meno avrà dalla sua il San Siro delle migliori occasioni: periodo buono o meno il tifo neroazzurro ha come sempre risposto presente riempiendo lo stadio.

Sarà sicuramente un ritorno di fuoco vista l’atmosfera e l’importanza della gara per entrambe le squadre, che da tempo non raggiungevano risultati così importanti in Champions League. La vincente potrà sperare ancora di raggiungere la finale di Istambul, ammesso di riuscire ad imporsi anche sulla vincente di Milan-Napoli.

Il Benfica: cosa c’è da sapere

Il Benfica è il club portoghese più titolato: nella palmarès del club 37 titoli nazionali (Primera Liga), 26 coppe nazionali (Taça de Purgugal), 7 coppe di lega (Taça da Liga) e supercoppe nazionali (Supertaça Candido de Oliveira). In campo internazionale la storia del Benfica è altrettanto prestigiosa: 2 Champions League (ai tempi Coppe dei Campioni) vinte e 7 finali disputate. Oltre a queste ha vinto anche una Coppa Latina: trofeo in palio per la Coppa Intercontinentale, competizione tenutasi tra 1960 e 2004 tra i campioni europei e sudamericani. Per tre volte di fila il Benfica è arrivato in finale di Europa League uscendone sconfitta.

La maledizione di Guttman

Dopo aver vinto 2 Coppe dei Campioni di fila, 8 finale perse in campo europeo, si potrebbe pensare ad una maledizione, ed infatti è proprio così.

Negli anni 60′ la leggenda del calcio Bela Guttman (ex giocatore di primo piano e poi da allenatore) sedette tra le altre sulla panchina del Benfica, conquistando appunto le due finali del ’60 e ’61. Il tecnico chiese dunque un premio in denaro al club dopo i risultati raggiunti, richiesta che venne respinta.

Il gesto della società porto ad attriti che culminarono con l’esonero del tecnico dopo la finale di Coppa Intercontinentale persa con il Penarol.

Dopo essere stato cacciato dalla squadra di cui aveva fatto le fortune, Guttman lanciò al sua maledizione che tutt’ora grava sul club: “Senza di me il Benfica non vincerà mai una Coppa dei Campioni per i prossimi 100 anni”

Scritto da Gabriele Vecchia
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Divock Origi: chi è il calciatore belga

Henrikh Mkhitaryan: carriera e vita privata del centrocampista armeno

Contentsads.com