Chi è Massimo Ambrosini? La carriera dell’ex calciatore del Milan e la malattia del figlio Alessandro

Il messaggio di Massimo Ambrosini e la maratona per la ricerca sulla malattia del figlio Alessandro

L’ex giocatore del Milan Massimo Ambrosini, commentatore in questi anni prima per Sky, poi Dazn e Amazon Video, parteciperà alla maratona “Born to run” a Milano organizzata dalla Fondazione Italiana Diabete. Andando sul sito della fondazione si può donare direttamente per la ricerca contro il diabete.

Massimo Ambrosini: la malattia del figlio Alessandro e la la ricerca

Con un toccante video pubblicato sui social Massimo Ambrosini ha lanciato il suo appello al mondo dello sport e non solo. L’ex calciatore del Milan ha messo a conoscenza il pubblico della terribile malattia diagnostica al figlio negli ultimi mesi: il diabete di tipo 1.

Molti i messaggi di affetto e di solidarietà sotto il video da parte di ex colleghi e fan.

Il contenuto del messaggio di Massimo Ambrosini: Da sei mesi la mia vita e quella della mia famiglia sono state letteralmente sconvolte dalla malattia del mio figlio più piccolo. Ad Alessandro è stato diagnosticato il diabete di tipo 1, che è una malattia autoimmune, cronica e degenerativa, e che anche se non si vede, può avere delle conseguenze gravissime. Siamo costretti costantemente a tenere monitorata la sua glicemia e fare l’iniezione di insulina più volte al giorno tutti i giorni. Al momento il diabete di tipo 1 è una malattia incurabile, ma c’è una speranza. E questa speranza passa solo esclusivamente attraverso la ricerca scientifica. Io, mia moglie e tutti i parenti delle 200 mila persone fra adulti e bambini, che hanno questa malattia, abbiamo la necessità e la volontà di sapere che prima o poi si arriverà ad una cura definitiva“.

Da dopo il ritiro dal calcio giocato Maldini ha corso già diverse maratone, ma la prossima sarà all’insegna della ricerca per la malattia del figlio Alessandro: “Ho deciso per questo di correre la maratona di Milano, insieme a qualche mio ex compagno di squadra, per sostenere la Fondazione Italiana Diabete. Vai sulla rete del dono e sostieni la nostra staffetta che si chiama Born To Run. Insieme ragazzi, possiamo e dobbiamo trovare una cura per questa malattia.”

La carriera di Massimo Ambrosini

Nato nel 1972 a Pesaro, Massimo Ambrosini passa ben presto dalla squadra della sua città alle giovanili del Cesena. Nel 1994-95 a soli 17 anni viene aggregato alla prima squadra, con cui si mette in mostra durante il suo primo anno in Serie B con 25 presenze ed 1 gol.

L’anno seguente Ambrosini viene ingaggiato dal Milan di Fabio Capello, con cui inizia la prima delle 17 stagioni in maglia rossonera. Al primo anno è subito scudetto per il giovane centrocampista, che colleziona 7 presenze. L’anno seguente entra maggiormente nelle rotazioni, ma verrà ceduto in prestito al Vicenza per fare esperienza e trovare continuità. Nel 1998-99 Ambrosini torna al Milan, vincendo il suo secondo scudetto. Da qui in avanti le imprese del numero 23 sono storia nota. Tra gli alti e bassi di quei quindici anni di storia rossonera Ambrosini ha rappresentato un punto fermo e, nonostante i molti infortuni che lo hanno rallentato, si è ritagliato un ruolo importante nella storia del club, succedendo a Paolo Maldini come capitano dopo il suo ritiro.

Dopo la stagione 2012-2013 Ambrosini lascia il Milan da svincolato approdando alla Fiorentina, maglia che vestirà per un anno prima di ritirarsi.

Il palmarès di Ambrosini

Competizioni nazionali

  • Campionato italiano: 4

Milan: 1995-1996, 1998-1999, 2003-2004, 2010-2011

  • Coppa Italia: 1

Milan: 2002-2003

  • Supercoppa italiana: 2

Milan: 2004, 2011

Competizioni internazionali

  • UEFA Champions League: 2

Milan: 2002-2003, 2006-2007

  • Supercoppa UEFA: 2

Milan: 2003, 2007

  • Coppa del mondo per club: 1

Milan: 2007

Scritto da Gabriele Vecchia
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Storia dello sviluppo del cybersport: dai primi tornei alle competizioni moderne

Vlahovic: lo stipendio dell’attaccante della Juventus

Leggi anche
Contentsads.com