Matteo Darmian: lo stipendio e il patrimonio del giocatore dell’Inter

A quanto ammonta lo stipendio di Matteo Darmian, il jolly difensivo dell'Inter

Sicuramente Matteo Darmian è stato una delle operazioni di mercato meglio riuscite negli ultimi anni dall’Inter. Difensore molto duttile capace di giocare sia a destra che a sinistra per tutta l’altezza della fascia, ultimamente viene impiegato da Inzaghi anche come braccetto di destra nella difesa a 3.

Arrivato a Milano senza troppo scalpore, per non dire scetticismo come riserva di Hakimi sostanzialmente, Darmian con il duro lavoro e prestazioni praticamente sempre all’altezza è entrato nelle gerarchie neroazzurre fino a diventare di fatto un jolly imprescindibile. Il difensore italiano ha da poco rinnovato il suo contratto con l’Inter fino al 30 giugno 2024.

Lo stipendio di Matteo Darmian: quanto guadagna il calciatore dell’Inter

Con il nuovo rinnovo di contatto, Darmian aumenterà il suo ingaggio annuo di circa mezzo milione. Darmian fino al 2024 percepirà 2,5 milioni di euro l’anno netti, per un totale lordo sulle casse del club che pesa 3,2 milioni l’anno. Inoltre, nel contratto vi è l’opzione di un ulteriore prolungamento di un anno, fino al 2025.

In un’intervista esclusiva su Inter Tv Darmian ha parlato del nuovo contratto: “Sono molto contento di questo rinnovo, mi spinge sicuramente a fare ancora meglio, a lavorare ancora di più e spero di continuare così e vincere ancora tanti trofei con questa maglia. Sono molto orgoglioso di fare parte di questa famiglia, abbiamo vinto quattro trofei e spero di aggiungerne tanti altri alla mia carriera, darò il massimo fino a che sarò qui. Cerco di lavorare quotidianamente per migliorare e per mettere in difficoltà il mister quando deve fare le scelte. Quando vengo chiamato in causa cerco di dare sempre il massimo e di dare il mio contributo per aiutare la squadra a raggiungere gli obiettivi. I gol? Fa sempre piacere segnare soprattutto se i gol portano a una vittoria o a una qualificazione, speriamo di poterne fare tanti altri anche se la cosa più importante è che si raggiungano gli obiettivi di squadra”.

La carriera di Matteo Darmian

Darmian inizia la sua carriera da calciatore dalla parte opposta di Milano rispetto alla squadra in cui milita ora: è il capitano della Primavera del Milan. Esordisce in Serie A con la maglia rossonera nel 2006, salvo poi essere girato in prestito al Padova nel 2009.

Nel 2010 Darmian viene acquistato dal Palermo, con cui fa anche il suo debutto in campo europeo contro lo Sparta Praga, la sua stagione molto positiva attira le mire del Torino, in quel momento in Serie B.

Con la maglia granata Darmian ottiene la promozione in Serie A, partecipando ad uno dei momenti più importanti della storia recente del club qualificandosi nel 2013-14 per l’Europa League.

Nel 2015 il Manchester United sborsa 18 milioni di euro per portarlo via a Cairo. Dopo un buono impatto in terra inglese però, Darmian perde sempre più la titolarità, in special modo dopo l’arrivo di Mourinho. Scaduto il contratto con i Red Devils, nel 2019 Darmian torna in Italia, a dargli fiducia il Parma.

Si conferma un giocatore da top club, ed infatti viene acquistato per 3,3 milioni dall’Inter, diventando un effettivo importante delle rotazioni di Antonio Conte e partecipando con gol pesanti alla vittoria del diciannovesimo scudetto neroazzurro.

Scritto da Gabriele Vecchia
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Federica Brignone: lo stipendio della sciatrice campionessa del mondo di combinata

Luka Doncic: stipendio e guadagni del cestista

Contentsads.com