Gp di Monza, scontro Hamilton-Verstappen: ecco cosa ne pensa Brawn

Il punto di vista del direttore sportivo della Formula 1 sullo scontro tra i due pilori al GP d'Italia.

Lo scontro avvenuto al Gp di Monza tra Lewis Hamilton e Max Verstappen alimenta ancora discussioni e polemiche e anche il direttore sportivo della Formula 1 Ross Brawn ha chiarito le sue idee al riguardo.

“Max e Lewis si sono recati presso l’ufficio dei commissari dopo la corsa – ha detto Brawn, come riporta Marca – e la colpa è stata attribuita a Max, che ha ricevuto una penalità di tre posti nella griglia di partenza nel GP di Russia per aver causato una collisione alla prima chicane.

I fan saranno divisi al riguardo, ne sono sicuro. È chiaro che entrambi i piloti avrebbero potuto evitarlo. Penso senza dubbio che sia un’altra conseguenza di due ragazzi che si trovano faccia a faccia e non vogliono cedere un centimetro. È un peccato che siano finiti nella ghiaia perché avrebbe potuto essere un grande duello fino alla fine della gara e ne siamo stati privati”.

“Abbiamo superato l’incidente di Silverstone, che è stato un grande e controverso episodio.

Personalmente non direi che ha cambiato la dinamica. Sono due galli in un pollaio in questo momento e ne stiamo vedendo le conseguenze. Non credo che nessuno dei due farà marcia indietro nel resto dell’anno, ma spero che il campionato sia vinto in pista e non alle barriere o nell’ufficio dei commissari”, ha da ultimo aggiunto il direttore sportivo della F1.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Eusebio Di Francesco non è più l’allenatore dell’Hellas Verona

GP di San Marino, Marini: “Voglio divertirmi e far divertire il pubblico sugli spalti”

Leggi anche
Contents.media